Uno degli episodi più temuti e pericolosi per le persone affette da diabete mellito tipo 1 è l’ipoglicemia severa che talvolta rende impossibile l’assunzione di zuccheri per bocca. In questo caso è necessario un intervento tempestivo volto alla somministrazione del glucagone.

In commercio troviamo due metodi di somministrazione:

  1. Glucagen Hypokit 1 mg da somministrare con iniezione intramuscolare
  2. Baqsimi spray nasale

 

IL GLUCAGONE (Glucagen Hypokit 1 mg, iniezione intramuscolo)

 Per poter agire rapidamente, è fondamentale che le persone vicine al diabetico sappiano dove viene custodito il glucagone e come usarlo.

Il glucagone è un ormone normalmente secreto dal pancreas, più precisamente dalle cellule alfa delle isole di Langerhans, il cui meccanismo di azione è opposto a quello dell’insulina. Il suo compito infatti è quello di favorire la liberazione del glucosio depositato nel fegato sotto forma di glicogeno.

Glucagen Hypokit viene fornito in una scatola arancione, al cui interno troviamo un piccolo kit composto da un flaconcino con polvere di glucagone e una siringa con il solvente per ricostituirlo.

La data di scadenza riportata sulla confezione si riferisce al prodotto conservato nel suo astuccio in frigorifero, tra i 2°C e gli 8°C. Se si vuole conservare a temperatura ambiente, sotto i 25°C, la sua durata sarà limitata a 18 mesi, entro la data di scadenza. Inoltre, una volta che la polvere di glucagone viene sciolta nel solvente, il preparato risulta instabile e va quindi buttato dopo qualche ora.

 

COME SI SOMMINISTRA IL GLUCAGEN

(Vedi il video che segue: Fonte Deebee.it)

  • Iniettare il solvente contenuto nella siringa all’interno del flaconcino e, senza togliere l’ago, agitare delicatamente finché il liquido risulti limpido;
  • Aspirare con la siringa il glucagone ricostituito;
  • Porre la siringa con l’ago rivolto verso l’alto, picchiettare e far fuoriuscire le bolle;
  • Somministrare il glucagone intramuscolo (braccio, gluteo o coscia)
    • 1 fiala (1 mg) se peso >25 kg (8 anni di età se non si conosce il peso)
    • 1/2 fiala (0,5 mg) se peso <25 kg
  • Il glucagone può essere iniettato sia per via sottocutanea che intramuscolare, ma le linee guide indicano come riferimento l’iniezione intramuscolo, preferendo zone ampie come gluteo e coscia.

Di norma l’iniezione di glucagone ristabilisce il livello di coscienza in circa 5-10 minuti. Per completare la ripresa e per evitare la ricomparsa di ipoglicemie, si usa dare uno spuntino ad alto contenuto di zuccheri.

Ipoglicemia severa a scuola

Le procedure consigliano l’intervento di tre persone:
– persona che ricompone ed inietta il glucagone
– persona che telefona al 112 ed avvisa i genitori
– persona che rimane con il resto della classe

Baqsimi glucagone spray nasale

Baqsimi è indicato per il trattamento della ipoglicemia severa negli adulti, negli adolescenti e nei bambini di età uguale o superiore a 4 anni con diabete mellito. Baqsimi 3 mg polvere nasale si presenta in un  contenitore monodose. Non si conserva  in frigo e deve essere utilizzato solo per via nasale attraverso un’unica narice. Il Glucagone viene assorbito passivamente attraverso la mucosa nasale. Non è necessario inalare o respirare profondamente dopo la somministrazione. Da ottobre 2021 il Baqsimi rientra nei farmaci in fascia A ed è quindi   a totale carico del SSN a seguito di prescrizione  del medico di base (MMG) o del pediatra (PLS).

Informazioni complete sul farmaco dal sito EMA (European Medicines Agency)

Informazioni per il paziente

 


UN VIDEO RIASSUNTIVO

(Fonte: www.sostegno70.org)

 

  • Ipoglicemia grave
  • Il glucagone
  • Tecnica somministrazione glucagone tramite iniezione  intramuscolo
  • Tecnica somministrazione tramite  spray nasale