PROGETTO “TI AIUTO IO”

Un servizio  gratuito per il paziente ed i suoi famigliari, completamente finanziato da Adiuvare attraverso le donazioni e partecipazioni a bandi.

La diagnosi di diabete mellito di tipo 1 porta con sé importanti risvolti di ordine medico e psichico. Educare all’autogestione della malattia diabetica in ospedale è, quindi, un compito difficile e impegnativo. I pazienti ospedalizzati ed i loro caregivers sono sofferenti, stressati e, inoltre, si trovano in un ambiente che spesso non favorisce l’apprendimento (nei primi giorni della diagnosi vivono una situazione di spavento e stress piscologico che rende loro difficile l’ascolto, la memorizzazione di concetti su temi sconosciuti e l’apprendimento). Pertanto, durante la degenza viene fornita un’educazione di base, con informazioni sufficienti a rendere il paziente in grado di non correre rischi al rientro al proprio domicilio.

I soggetti con diabete di nuova diagnosi e quelli che hanno iniziato il trattamento insulinico e l’autocontrollo della glicemia devono essere addestrati in modo da garantirne una gestione sicura in ambiente extraospedaliero. In questo contesto si inserisce il progetto “TI AIUTO IO”, traghettando i piccoli pazienti ed i loro famigliari verso una corretta e sicura autogestione a domicilio, in modo da ridurre le visite al pronto soccorso e la riospedalizzazione con conseguente beneficio anche sui costi sanitari.

La figura dell’infermiere con conoscenze diabetologiche ha quindi il compito di assistere il bambino/adolescente o giovane adulto e la sua famiglia nei primi mesi dall’esordio e nei casi in cui venga rilevata l’assoluta necessità di un’assistenza temporanea domiciliare, in modo da aiutarli ad adattarsi alla malattia e alle sue peculiarità.